Punto Driver pneumatici e assistenza
La rete Driver rivoluziona la tradizionale definizione di gommista: non solo specialista in pneumatici, ma vero e proprio consulente in grado di fornire un'assistenza qualificata, professionale e personalizzata, che ha come obiettivo primario la tranquillità e la sicurezza dei propri clienti.

Notizia su

Uso e manutenzione dei pneumatici

Una corretta manutenzione dello pneumatico garantisce migliori prestazioni in termini di sicurezza e durata.

Consigli e informazioni utili a prevenire problemi durante l'utilizzo degli pneumatici:

1. Controllare le pressioni di gonfiaggio a pneumatico freddo abitualmente almeno una volta al mese e sempre prima di intraprendere lunghi viaggi (compresa la ruota di scorta).

 Attenersi sempre ai valori di pressione indicati sul libretto di uso e manutenzione del veicolo per le diverse posizioni e per il tipo di impiegoprevisto.  Non ridurre mai la pressione se gli pneumatici sono caldi. Si ricorda che gli pneumatici in condizione di sottogonfiaggio aumentano la resistenza al  rotolamento e di conseguenza il consumo di carburante. 

2. Assicurarsi sempre, con qualsiasi tipo di valvola, della presenza del cappuccio e serrarlo solo a mano.

Lo scopo del cappuccio è quello di evitare che corpi estranei possano danneggiare il meccanismo interno della valvola causando una perdita di pressione dello pneumatico. 

3. Permutare gli pneumatici fra gli assi senza incrociarli attorno ai 10.000 km.

 Consente di ottimizzarne l'usura, conservare inalterate le caratteristiche di comportamento di guida della vettura, e di limitare l'insorgere di  consumi  anomali del battistrada (normalmente riconducibili a valori di convergenza e di campanatura fuori dalle tolleranze previste dal Costruttore  del  veicolo).
È consigliabile quindi un controllo periodico anche degli angoli caratteristici del veicolo (principalmente convergenza e campanatura).

4. In caso di urti contro marciapiedi, buche stradali, ed altri ostacoli di varia natura è importante far controllare da un esperto anche l'interno della copertura.

Tali eventi infatti possono dare origine a lesioni interne dei pneumatici poco evidenti o non rilevabili visivamente.
Un rigonfiamento sul fianco, ad esempio, può essere indice di una rottura strutturale. In questo caso lo pneumatico non è più utilizzabile.
Non sempre però ci sono indicatori immediatamente visibili del trauma subito dallo pneumatico; si consiglia quindi un controllo frequente dello pneumatico che ha subito un urto.
È buona norma recarsi da uno specialista per far controllare anche l'interno dello pneumatico.

Chiedi informazioni


Accetto il trattamento dei dati personali in conformità del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) in materia di Privacy.

Le ultime dal magazine