Pneumatici & Assistenza Equilibratura

L'equilibratura degli pneumatici si effettua mediante il fissaggio di contrappesi al cerchione (lato interno ed esterno dello stesso) di un veicolo.
Gli pneumatici e la mancata equilibratura delle ruote comportano delle vibrazioni nettamente avvertibili al volante, queste si manifestano solitamente raggiungendo la velocità di 100-120 km/h.
Solitamente la ruota può presentare due tipi di squilibrio: Squilibrio Statico e Squilibrio Dinamico.

Squilibrio Statico: Accade quando c'è una non uniformità marcata o leggera nello pneumatico. In questo caso, lo pneumatico non rotola uniformemente e l'insieme pneumatico/cerchio subisce un moto eccentrico (su/giù).

Squilibrio Dinamico: Accade quando c'è un peso non uniforme su uno o su ambo i lati, rispetto alla linea di mezzeria, dell'insieme pneumatico/cerchio. Lo squilibrio dinamico può provocare un rollio laterale od uno sfarfallamento della ruota.

Lo squilibrio può avere anche conseguenze su tutti gli organi meccanici del mezzo, soprattutto a quelli immediatamente collegati agli pneumatici: ammortizzatori, trasmissione, sterzo, etc.

Succede molto spesso che la vibrazione non sia dovuta solo ad uno squilibrio pneumatico-cerchio ma anche da qualche ammaccatura dei cerchioni, dovuti ad urti, che non si migliora solo con l'equilibratura ma in questo caso bisognerà intervenire su questi ultimi, raddrizzandoli o sostituendoli.

È buona norma far controllare l'equilibratura delle ruote ogni 10.000-15.000 km o in caso di riparazione dovuta ad una foratura.

Torna indietro

Domande?

Accetto il trattamento dei dati personali in conformità del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) in materia di Privacy.